Castelli Travel


Vai ai contenuti

NOTIZIE GENERALI



Stato: Italia
Regione: Lazio
Provincia: Roma
Coordinate: 41░44'0"N 12░50'0"E / 41.73333, 12.83333
Altitudine: 350 m s.l.m.
Superficie: 27 km▓
Abitanti: 12.189

DensitÓ: 451,44 ab./km▓
Comuni contigui: Artena, Cori (LT), Rocca di Papa, Rocca Priora, Velletri
CAP: 00040
Pref. telefonico: 06
Codice ISTAT: 058115
Codice catasto: M207
Nome abitanti: larianesi
Santo patrono: Sant' Eurosia
Giorno festivo: 25 maggio



Lariano Ŕ posto alle pendici del "Maschio" o Monte Algidus sulla cui sommitÓ sorgeva, al tempo dell'Impero Romano, uno dei pi¨ validi avamposti di difesa di Roma e, nel Medioevo, un castello fortificato che estendeva il suo dominio su una vastissima zona.
Demetrio, figlio di Melosio, oper˛ nel X secolo la ricostruzione del castello per dar un rifugio sicuro agli scampati durante l'invasione degli arabi.
Accanto al castello sorgeva anche una chiesa dedicata a San Silvestro e costruita, probabilmente, sulle fondamenta dell'antico tempio che i Romani fecero erigere in onore di Giano (Ara Jani). L'intero fondo era amministrato, per conto della Chiesa, dai Conti di Tuscolo.
La poca stabilitÓ del governo pontificio determin˛ continui passaggi di proprietÓ e dispute tra Roma e le famiglie dei Conti, degli Annibaldi e dei Colonna.
Con Papa Eugenio IV, gli Orsini, aiutati dai Savelli e dai Caetani, entrarono in possesso dell' intera zona del Maschio di Lariano, ma i Colonna furono sconfitti solo nel 1433 quando le milizie Veliterne, guidate da Paolo Annibaldi della Molara, distrussero l'abitato e la Rocca. Gli abitanti del Castello e del villaggio si trasferirono a Velletri, molti altri occuparono le zone pi¨ basse dando origine all'attuale Lariano.
Da allora, Lariano perse la propria indipendenza e, dopo alterne e complesse vicende storiche protrattesi fino ai nostri giorni, riconquistando l'autonomia amministrativa solo nel 1967 staccandosi da Velletri. Tale autonomia ha determinato sviluppo e valorizzazione delle bellezze naturali decantate da Ovidio, Strabone, Orazio, Tito Livio e pi¨ recentemente da Carducci.
La testimonianza del notevole progresso di Lariano si evince anche dal notevole incremento demografico.



Torna ai contenuti | Torna al menu